La rete

La rete

Mentre dorme sulle poltroncine dell’aeroporto di Francoforte. Pietro Bottero lo conosciamo così. La barba sfatta, il vestito buono ma sgualcito, una pila di giornali sportivi a fargli da cuscino. Un’occhiata al pannello di arrivi e partenze lo tranquillizza: mancano ancora due ore all’atterraggio del volo Lufthansa proveniente da Mosca. Pietro ha tutto il tempo di recarsi in bagno, radersi, cambiare camicia e sistemarsi i pochi capelli lisci e biondastri con dei precisi colpi di pettine. E’ un uomo nuovo quando alle 9,09 sorseggia un caffè al bancone del bar vista vetrata. Dietro il croccante giornale del mattino, Pietro ha appena adocchiato la sua preda: Yuri Bororin, classe 1988, mezz’ala russa del Manchester City. Il calciatore è accompagnato dalla sua guardia del corpo, dall’algida fidanzata e dal procuratore sovrappeso. La combriccola ha fatto scalo in attesa del volo AZ947 per Genova. Bororin firmerà per la Sampdoria C’è già scritto, nero su rosa, sulla prima pagina della Gazza.

Bel colpo, la Samp. Nulla da dire. Senonché…  Quando Bottero si piazza allo stesso tavolo di Bororin non ha certo bisogno di presentazioni. E’ un po’ che è fuori dal giro, ma la sua fama di direttore sportivo è arrivata anche oltre confine. Un tempo Bottero era il padrone del calcio italiano, prima di beccarsi una squalifica per cinque anni. Roba vecchia però. Ora è tornato. E ci mette davvero poco a convincere Bororin a non salire sull’aereo per Genova, a dirottare su Torino e a firmare un triennale col Toro.

Solo che Bottero non lavora per il Toro, al momento è ancora disoccupato. E’ stata un’iniziativa personale, la sua. Vuole rientrare e vuole farlo a suo modo. Ha una rivincita da prendersi, una vendetta da compiere contro quelli che lo hanno fregato cinque anni prima, e l’unico modo per riuscirci è immergersi nuovamente nel fango del mondo del calcio.

“La rete” è un progetto seriale di Mirko Cetrangolo e Stefano Di Santi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *